Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Altare dedicato alla Presentazione di Maria al Tempio, al Monte Argentario, primo convento Passionista

Altare dedicato alla Presentazione di Maria al Tempio, al Monte Argentario, primo convento Passionista.
21 novembre - festa della Presentazione di Maria al Tempio

Dalla « Vita del venerabile padre Paolo della Croce » di san Vincenzo Maria Strambi, vescovo
(Ed. Lazzarini, Roma 1786, pp. 359-360)
II suo cuore si struggeva d'amore per la sua cara madre Maria
Paolo si preparava con novene di grandissimo fervore alla festa della Presentazione di Maria santissima al tempio. Voleva che tutta la comunità religiosa del ritiro del Monte Argentario, ove la chiesa è dedicata al titolo della Presentazione di Maria santissima, facesse insieme con lui questa novena e ne prescrisse il metodo: si esponeva il santissimo Sacramento e poi fra le altre orazioni faceva cantare il salmo 65 «Acclamate a Dio da tutta la terra, cantate alla gloria del suo nome», perché in quel salmo vedeva il cammino, per cui Iddio lo aveva fatto passare e gli ricordava anche le grazie singolari ottenute da Maria santissima, che l'aveva sempre assistito e protetto.
Faceva quanto poteva per trovarsi a quella novena nel ritiro della Presentazione. Quante volte, già vecchio e storpiato, partiva dal ritiro di sant'Angelo o di santa Maria del Cerro e per strade pessime, con tempi cattivi, nel mese di novembre, se ne andava al Monte Argentario per celebrare là con maggior raccoglimento del suo spirito una tale festa! Con quali sentimenti di devozione e con quali lacrime la celebrasse non è facile ridirlo. Il suo cuore pareva che si struggesse come cera al fuoco per l'amore che portava alla sua cara Madre e per la gratitudine che le professava.
Avvicinandosi la festa, per l'interno suo giubilo e spirituale allegrezza gli pareva che perfino l'aria prendesse nuova dolcezza, secondo l'espressione del santo profeta Gioele: «In quel giorno le montagne stilleranno vino nuovo e latte scorrerà per le colline». Disse egli stesso prima di morire: «Il giorno della Presentazione fu sempre da me considerato come giorno solennissimo e santissimo».
In quel giorno si vedeva tutto penetrato di tenerissima devozione e soleva dire che questo santo giorno era il giorno anniversario e felice, in cui si era licenziato dal mondo; ed in questo giorno stesso desiderò ardentemente di vestire per la prima volta l'abito della Passione ed offrirsi così, nel fiore degli anni suoi, alla Maestà divina, ad imitazione della gran Regina, che nel presentarsi al tempio fece di se stessa un sacrificio tanto gradito al cuore di Dio.

O Padre, che nella tua amorosa provvidenza hai eletto la Beata Vergine Maria, tua serva fedele, a Madre del tuo Figlio, concedici, per la sua intercessione e l'imitazione dei suoi esempi, di dimostrarti la nostra totale dedizione, perché, ripieni di amore, rendiamo partecipi i nostri fratelli della tua sovrabbondante miserisricordia.

Leggi tutto...

PRESENTAZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

21 Novembre Festa della Presentazione della Beata Vergine Maria.
La Presentazione al tempio di Maria fu carissima a San Paolo della Croce, un giorno solennissimo e santissimo, perché gli ricordava la sua consacrazione a Dio per la fondazione della Congregazione della Passione di Gesù Cristo .
In quel giorno San Paolo si vedeva tutto penetrato di tenerissima devozione .
In questo giorno, noi Suore Passioniste rinnoviamo i voti, come iniziarono a fare le sorelle della prima comunità esattamente 200 anni fa, il 21 novembre 1819.

 

 

 

 
Leggi tutto...

Novena in preparazione alla festa di Maria SS.ma presentata al tempio - 9° giorno

9° giorno: Maria Maddalena Frescobaldi Capponi…sulle orme di S. Paolo della Croce

canto

P.: Orientata dallo Spirito Santo, Maria Maddalena attinge alla sorgente paolocruciana traendo da essa elementi fondamentali per l’identità carismatica della sua opera. Uno di questi è la dimensione mariana che inserisce più volte nei testi delle Costituzioni. Anche il “sogno carismatico” che sgorga dalla sua missione di fondatrice pensa ad “una comunità composta da anime grandi e sante che assomiglino nelle virtù al Crocifisso e alla sua SS.ma Madre che deve essere la prima Superiora dell’Istituto delle Ancille della Passione .
Anche lei vede in Maria la donna madre che nel momento dell’annunciazione non improvvisa il suo sì a Dio ma lo conferma in seguito ad una vita completamente rivolta verso di Lui, Bene supremo. Per questo, attirata dalla santità della Madre di Dio cerca di ripetere nella sua esistenza di cristiana, di sposa, quel sì alla volontà divina che la rende madre e le sottrae il frutto della maternità con la morte delle tre figlie, con le difficoltà della vita, dei suoi imprevisti dolorosi e con le fatiche. Anche lei, sull’esempio di Maria, comprende che mettersi a servizio di Dio esige il dono radicale di sé: esige il mettere a disposizione le proprie capacità gratuitamente e con sollecitudine. Comprende che non si possono compiere le opere di Dio senza essere santificati da lui, consacrati da lui nel Battesimo, e non è possibile lodarlo e benedirlo se il peso della carne chiude lo sguardo del cuore e non si è irrorati dal corpo e dal sangue di Cristo a noi donato nell’Eucarestia.
Come Maria anche Maria Maddalena si è impegnata a realizzare ciò che l’apostolo Paolo propone: "Vi esorto, fratelli, per la misericordia di Dio, ad offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio... Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio" (cfr. Rm 12,12). Essa trasmette questa certezza a noi sue figlie.

Lettura: Dagli scritti della Serva di Dio Maria Maddalena

“Non debbono esser contente le Ancille di gustare esse sole i Beni che si trovano nelle Piaghe di Gesù, che sono fonti di salute ma dovrà esser loro molto a cuore la dilatazione della Divozione della Passione di Gesù Cristo in quella maniera che le sarà loro possibile. Quello che alle Ancille si prescrive per la Passione del Signore si prescrive anche per la Divozione che debbono professare a Maria SS.ma e ai suoi dolori.
Si porteranno dunque come amantissime e fedelissime serve e figlie verso l'Immacolata Madre di Dio Maria SS.ma invocandola in tutti i loro bisogni; e soprattutto si porteranno ogni giorno in spirito sul Calvario considerando e compassionando insieme gli acerbissimi dolori da lei sofferti nella Passione e Morte del Suo Divino Figlio.
Tutto però si faccia con spirito dolce e tranquillo con un'e di volontà che non permetta né tolleri una parola disobbligante, né uno sguardo torvo, né parzialità di amicizie.
Regni fra le Ancille della Passione un'umiltà non affettata ma vera e sincera, un'umiltà che abbracci più volentieri un disprezzo che una lode, dovendo sempre faticare per soggiogare il falso amor proprio” .
“Questo sommo Benefizio, essendo il frutto della Passione, e Morte di NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, e dei Dolori di MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA, ci ha fatto risolvere di darvi il Titolo di ANCILLE PASSIONISTE, imponendovi di osservare le regole, e costituzioni credute necessarie ad un tale Istituto, ed alla condizione Vostra, onde più facilmente possiate conseguire il bene bramato, e la desiderata Salute” .
“Io dico nel mio Cuore, e mi figuro, che altri dopo di me vi diranno “Figlie, grande è la grazia del Signore in avervi chiamate, e condotte nella sua Casa: Il solo abitarvi deve esser tenuto da voi per benefizio singolarissimo, considerando qual sia il luogo, ove voi state “SÌ QUESTA È LA CASA DI DIO, E LA PORTA DEL CIELO”. CASA DI DIO, ove continuamente abita la Maestà sua, e la sua SS. Madre. Porta del Cielo è questa, per la quale gli aiuti Divini si comunicano a voi: e Voi potete per Essi andare a Dio. Sappiate Figlie mie, che tutto ciò che calcate co’ piedi, è terreno Santo, è benedetto dal fine per cui è stato edificato” .

Preghiera: Salve, Madre Santa
Salve, Madre Santa, tu hai dato alla luce il Re,
che governa il cielo e la terra per i secoli in eterno.
Tu sei beata perché hai creduto.
Trinità Santissima, noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti glorifichiamo,
nella memoria della beata sempre Vergine Maria.
Per opera dello Spirito Santo, ha concepito il tuo unico Figlio;
e sempre intatta nella sua gloria verginale,
ha irradiato sul mondo la luce eterna, Gesù Cristo nostro Signore.
Guarda, Signore, il tuo popolo riunito nel ricordo della beata Vergine Maria; fa' che per sua intercessione partecipi
alla pienezza della tua grazia. Amen

Leggi tutto...
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.