Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Novena di Natate - 1° giorno In evidenza

Novena di Natate - 1° giorno

1° giorno: ALLARGHIAMO LA NOSTRA TENDA PER FARCI ABITARE DA CRISTO

Salmo invitatorio…

INTRODUZIONE

L’obiettivo che ci proponiamo in questo novena di Natale è quello di riconoscere la presenza di Gesù in mezzo a noi. Impariamo a farci abitare da Cristo e, da Lui, acquisire la capacità di abitare le relazioni, il tempo e lo spazio che ci circondano con cura, attenzione, partecipazione, responsabilità e rispetto. 

Giovanni ricorda ai farisei, ai sadducei e anche a noi che i doni di Dio non sono privilegi, ma responsabilità. L'invito alla coerenza è estremamente attuale. Infine Giovanni si mette in disparte. Lo scopo della sua vita sta nel condurre a Cristo e non nel sostituirsi a Lui. "Dopo di me viene uno che è più forte di me e al quale io non sono degno di sciogliere i legacci dei suoi sandali" (Mc 1,7). In queste parole di Giovanni si nascondono una grande fede e una straordinaria umiltà. Egli ha capito qual è il ruolo dell'apostolo e non vuole assolutamente tradirlo. Anche noi dobbiamo condurre a Cristo. Condurre a Cristo e non a noi! Chiediamo la capacità di "lasciar vedere" il Signore! Anche a noi oggi Giovanni ci chiede di preparare la via del Signore in noi, di entrare nel deserto di noi stessi per raddrizzare i sentieri della vita in quella del Signore. Approfittiamo di questa novena per convertirci all'amore, alla giustizia, alla solidarietà.

INTENZIONE DI PREGHIERA
Signore, insegnaci a comprendere che senza ascolto e senza dialogo non esiste vera relazione con te e nemmeno con i fratelli. Rendi i nostri cuori pronti ad accogliere la voce che grida nel deserto e annuncia il tuo desiderio di far casa con noi, di far parte della nostra vita. Aiutaci, perché possiamo prepararti la strada, aprire il cuore ed essere uomini e donne di speranza.

Sal 23

Dal Vangelo secondo Matteo  (Mt 3, 1-12)

“Convertitevi: il regno dei cieli è vicino!”

In quei giorni, venne Giovanni il Battista e predicava nel deserto della Giudea dicendo: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!». Egli infatti è colui del quale aveva parlato il profeta Isaia quando disse: «Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri!». E lui, Giovanni, portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano cavallette e miele selvatico. Allora Gerusalemme, tutta la Giudea e tutta la zona lungo il Giordano accorrevano a lui e si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Vedendo molti farisei e sadducei venire al suo battesimo, disse loro: «Razza di vipere! Chi vi ha fatto credere di poter sfuggire all’ira imminente? Fate dunque un frutto degno della conversione, e non crediate di poter dire dentro di voi: “Abbiamo Abramo per padre!”. Perché io vi dico che da queste pietre Dio può suscitare figli ad Abramo. Già la scure è posta alla radice degli alberi; perciò ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Io vi battezzo nell’acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più forte di me e io non sono degno di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala e pulirà la sua aia e raccoglierà il suo frumento nel granaio, ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile».

Simbolo: LA SABBIA

COMMENTO: La storia dell’umanità ha inizio con un deserto, con la terra spoglia e inospitale delle origini. L’uomo è creato dalla terra, che Dio plasma e rende un essere vivente. La terra arida è lo scenario dove si fa presente e agisce l’amore di Dio. E tutto improvvisamente ...cambia!

Portiamo un pugno di sabbia, che rappresenta ogni una di NOI, la nostra vita e la nostra “pochezza” e deponiamolo ai piedi dell’altare, come dono offerto a Dio... Gesù che nella parabola dell’adultera, scriveva per terra,” per dire che il suo peccato è già cancellato, e non rimarrà niente. Basterà il vento della sera e tutto sarà cancellato". (Bruno Ferrero), abbiamo offerto la “nostra” sabbia, simbolo della nostra vita semplice, arida, a Dio, riversando il cono all’interno del cuore posto sull’altare. Preghiamo nel silenzio dei nostri cuori, ripetendo: Prendi, Signore, accetta tutta la mia vita, tutto ciò che possiedo

PREGHIERA FINALE - (a cori alterni)

Signore, hai promesso di costruire la tua casa in mezzo a noi, per rendere stabile e visibile il tuo Regno.
Riconosciamo la tua dimora nella presenza del tuo Figlio Gesù.

O Dio, il germoglio dal tronco di Iesse, annunciato da Isaia, è divenuto un grande albero alla cui ombra tutti gli uomini possono rifugiarsi.
Anche noi partecipiamo al grande banchetto insieme con il tuo Figlio Gesù che lo Spirito del Signore ci ha rivelato come liberatore dell’uomo.

Signore, che hai amato di un amore eterno e fedele tutta l’umanità, nonostante i suoi tradimenti,
Noi riconosciamo il prolungarsi del tuo amore misericordioso nell’Emmanuele, il Dio con noi.

O Dio, a Maria, piena di grazia, hai promesso che sarebbe diventata la madre del Figlio dell’Altissimo
Noi ci rallegriamo insieme con lei della tua promessa e ci affrettiamo ad accogliere il tuo dono, Gesù.

 

Torna in alto
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.