Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Novena di Natate - 3° giorno In evidenza

Novena di Natate - 3° giorno

3° giorno: GIUSEPPE, L’UOMO CHE RICERCA LA GIUSTIZIA

SALMO INVITATORIO

INTRODUZIONE: Andiamo incontro a Gesù con Giuseppe (si porta l’immagine di S. Giuseppe)
La vocazione di Giuseppe era di incontrare quella meravigliosa ragazza, Maria e sposarla. Dio si serve di lui, lontano e ormai povero discendente del grande re Davide, a cui Dio avrebbe assicurato un trono in eterno. Aderendo alla volontà di Dio Giuseppe ha inserito Gesù in questa discendenza, facendo così compiere le promesse. Quando era promessa sposa, Maria gli annunciò che Dio l'aveva scelta e resa madre senza il suo contributo di sposo. Lei conosceva la Legge di Mosè: una ragazza incinta prima del matrimonio e da uno sconosciuto doveva essere denunciata e con ogni probabilità lapidata. Guidato dallo Spirito Giuseppe comprese che lui, povero falegname di villaggio, era stato chiamato da Dio per collaborare con lui! Davanti al mistero di Maria decise di rimandarla in segreto. Ma, ecco che Dio tramite il suo l'angelo gli dice di non temere: Dio non gioca sulla pelle delle persone. Egli attende la loro libera adesione al suo progetto. L’ubbidienza di Giuseppe vince i dubbi e lo inserisce nella sua «eccezionale vocazione». Come Dio ha affidato a Maria la vocazione di essere Madre, così affida a lui la vocazione di fare da Padre a Gesù.

INTENZIONE DI PREGHIERA:
Preghiamo per le persone condannate ingiustamente, per i lavoratori senza stipendio, per coloro che tradiscono la famiglia. Per intercessione di S. Giuseppe chiediamo al Signore di vigilare sulla fedeltà coniugale di tutti i coniugi. La famiglia riscopra sempre di più di essere la cellula fondamentale della società e della Chiesa

Dal Vangelo di Matteo 1,18-21
Ecco come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto. Mentre però stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo. Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».

Commento: Giuseppe uomo giusto e fedele che Dio pone alla custodia e guida della sacra famiglia ci insegna ad avere fiducia nel Signore sempre, anche quando non siamo in grado di capire il perché delle cose che accadono a noi e alle persone che ci vivono accanto. È chiaro che se era «un uomo giusto», non poteva essere tale secondo la legge; secondo la legge infatti una donna adultera doveva essere denunciata e subire la condanna che a volte era la lapidazione. Perciò l’espressione «non voleva» dice chiaramente che Giuseppe non voleva seguire la legge perché sapeva quello che era avvenuto in Maria. Per questo prendiamo la parola «giusto» nel senso di rispetto totale della volontà di Dio, un senso che corrisponde anche alla parola «giustizia» nel Vangelo di Matteo. Si pensi a Gesù che vuole compiere fino in fondo «ogni giustizia», cioè la volontà di Dio. Con la stessa fiducia anche noi aspettiamo Gesù che sta per nascere.

Silenzio orante

Preghiera finale: O San Giuseppe, che bella immagine ci lasci di te in questa pagina di Vangelo. Aiutaci a imitarti come uomo giusto e fa’ che la ricerca della volontà di Dio ci guidi sempre nella vita. E fa’ pure che abbiamo sempre il coraggio di dire sì a Dio. In questo tu hai imitato Maria e hai ricevuto una missione eccezionale, quella di fare da padre a suo figlio. Anche i tuoi dubbi sono per noi un aiuto. Tu li hai vissuti con angoscia ma poi li hai superati con l’aiuto di Dio. Fa’, o Giuseppe che nei nostri dubbi rimaniamo sempre aperti al volere di Dio e allora sì che riusciremo a vivere bene la nostra esistenza cristiana e a vedere Gesù come l’unico che dà senso alla nostra vita. Amen!

Torna in alto
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.