Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

TRIDIUO A S. MARIA MADDALENA, PROTETTRICE DELLA CONGREGAZIONE. In evidenza

TRIDIUO A S. MARIA MADDALENA, PROTETTRICE DELLA CONGREGAZIONE.

Primo Giorno: La guarigione di Maria Maddalena 

Tra le «pecore perdute» che Gesù ha portato in salvo c'è anche una donna di nome Maria, originaria del villaggio di Magdala, sul Lago di Galilea, e detta per questo Maddalena. Tra due giorni ricorre la sua memoria   liturgica  nel  calendario  della Chiesa. Dice l'Evangelista Luca che da lei Gesù fece uscire sette demoni (cfr Le 8,2), cioè  la salvò da un  totale  asservimento  al maligno. In che  cosa consiste  questa guarigione  profonda   che Dio  opera  mediante  Gesù? Consiste in  una  pace vera, completa,  frutto della  riconciliazione  della  persona  in se stessa e in  tutte le sue relazioni: con Dio, con gli altri, con il mondo.  In effetti, il maligno  cerca sempre di rovinare l'opera di Dio, seminando divisione nel cuore umano, tra corpo e anima, tra l'uomo  e Dio, nei rapporti interpersonali, sociali, internazionali, e anche tra l'uomo e il creato. Il maligno  semina guerra;  Dio crea pace. Anzi, come afferma  san Paolo, Cristo «è la nostra pace, colui che di due ha fatto una cosa sola, abbattendo il muro di separazione che li divideva, cioè l'inimicizia, per mezzo della sua carne» (Ef 2,14). Per compiere  questa  opera  di riconciliazione radicale  Gesù, il Pastore  Buono, ha dovuto  diventare Agnello, «l'Agnello  di Dio ... che toglie il peccato del mondo»  (Gv 1,29). (comento di Papa Francesco nel Angelus del 22/07/2012)

Intenzione del giorno: Oggi preghiamo   perché l'umanità sia liberata  dalle forze del male e il mondo conosca un era di fraternità e di pace.

Torna in alto
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.