Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Novena di Natale - 3° giorno In evidenza

Novena di Natale - 3° giorno

Canto

Dio entra nella storia                    

Meditazione
Viene spontanea una domanda: chi fu testimone del Natale? Maria! È lei 'igine del racconto di Betlemme e a lei, in ultima istanza, fa riferimento tutta l'impostazione del racconto. Ricordiamo questo particolare per sentire la voce della Madre, che racconta ai figli ciò che ella ha visto e vissuto.L' evangelista Luca sembra che dipinga un quadro. C'è, prima di tutto, uno sfondo lontano: è 'dine dell'imperatore Cesare Augusto che determina una particolare situazione: Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nazareth, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta (Lc 2,4-5).
Il particolare decisivo di Maria sua sposa, che era incinta è riferito dall'evangelista quasi sottovoce, come un particolare appena percettibile. Perché Dio entra così nella storia? Qual è il potere di questo Dio? Maria certamente avrà ripassato il Magnificat per leggere l'evento nella luce di Dio e avrà ripetuto a se stessa: «Dio ha posato lo sguardo sulla piccolezza della sua serva».
Anche noi costantemente dobbiamo raccogliere la salutare provocazione che ci viene dallo stile con cui Dio entra nella nostra storia nel momento della pienezza del tempo: lo stile di Dio è inconfondibile! (Card. Angelo Comastri) 

Un pensiero sul Natale di san Giovanni XXΠI
Già è inoltrata la notte; le stelle chiare e lucenti brillano nella fredda atmosfera; voci chiassose e discordi giungono al mio orecchio, dalla città: sono í gaudenti del mondo che ricordano coi bagordi la povertà del Salvatore; [...i ed io veglio ancora, pensando al mistero di Betlemme.

Vieni, vieni Gesù, io ti attendo (Ap 22,20).

Maria e Giuseppe, sentendo 'a vicina, rifiutati dai cittadini, si danno alla campagna, in cerca di ricovero. Io sono un povero pastore, non ho che una miserabile stalla, una piccola mangiatoia, alcune poche paglie (Lc 2,l6); offro tutto a voi, compiacetevi di accettare questo poveri tugurio.

Gesù, eccoti il mio cuore; l'anima mia povera e nuda di virtù, le paglie di tante mie imperfezioni ti pungeranno, ti faranno piangere; ma, o mio Signore, che vuoi? È tutto quel poco che ho. Mi commuove la tua povertà, mi intenerisce, mi strappa le lacrime; eppure io non so qual cosa di meglio offrirti. Gesù, abbellisci l'anima mia con la tua presenza, adornala con le tue grazie, brucia queste paglie e cambiale in soffice giaciglio al tuo corpo santissimo.

Preghiamo

Preghiera a Gesù Ватbiпо

O Gesù, a Betlemme tu hai acceso una luce, che illumina definitivamente il volto di Dio.

Dio è umile! Mentre noi vogliamo essere grandi, tu, o Dio, ti fai piccolo; mentre noi vogliamo essere í primi, tu, o Dio, ti metti all'ultimo posto; mentre noi vogliamo domifare, tu, o Dio, vieni per servire; mentre noi cerchiamo gli onori e í privilegi, tu, o Dio, cerchi í piedi degli uomini, li lavi e li baci amorevolmente. Quanta differenza tra noi e te, o Signore! O Gesù mite e umile, noi ci fermiamo sulla soglia di Betlemme, sostiamo pensosi e titubanti: la montagna del nostro orgoglio non entra nell' angusto spazio della grotta.

O Gesù mite e umile, toglici 'goglio dal cuore, sgonfia le nostre presunzioni, donaci la tua umiltà: scendendo dal piedistallo incontreremo te e í nostri fratelli; sarà Natale e sarà festa! Amen.

(Card. Angelo Comastri)

Preghiere Finali

Bambino Gesù, Vieni in mio aiuto
(Per chiedere una grazia)     

Bambino Gesù, ricorro a te e ti prego che, per intercessione della tua santa Madre, voglia assistermi in questa mia particolare circostanza (chiedere umilmente la grazia).
È un desiderio sincero e profondo, ma sottomesso in tutto alla santa e vera volontà di Dio.
Spero con fiducia di ottenere questa grazia. Ti amo con tutto il cuore e con tutte le forze dell'anima mia.
Mi pento sinceramente di tutti i miei peccati, e ti supplico, buon Gesù, di darmi la forza per vincere ii male.
Propongo di non offenderti mai più e mi offro disposto a soffrire anziché darti il minimo dispiacere.
'a innanzi voglio servirti con tutta la mia fedeltà e per amor tuo, divino Bambino, amerò i miei fratelli come me stesso.
Pargoletto onnipotente, Signore Gesù, di nuovo ti scongiuro, assistimi in questa circostanza particolare e donami la grazia di possederti eternamente con Maria e Giuseppe, e di adorarti con gli angeli e con i santi nella luce del cielo. Amen.

Padre nostro...Ave Maria...Gloria al Padre

Cf. Novena al Santo Natale (a cura di Don Giuseppe Brioschi SdB) Ed. Shalom, pp.23-26

Torna in alto
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.