Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Curia Generalizia

Novena a San Paolo della Croce - 6° giorno

SESTO GIORNO: LA SANTITÀ DEL POPOLO DI DIO

G. La santità è il volto più bello della Chiesa. Ma anche fuori della Chiesa Cattolica e in ambiti molto differenti, lo Spirito suscita “segni della sua presenza, che aiutano gli stessi discepoli di Cristo”. (Gaudete et Exsultate,  9)

Chiediamo la luce dello Spirito Santo e l’intercessione de San Paolo della Croce perché possiamo accogliere la chiamata di Dio, lasciandoci stimolare dai segni di santità che il Signore ci presenta attraverso i più umili membri di quel popolo che partecipa della missione profetica di Cristo, col diffondere la viva testimonianza di Lui. (Cf. Ivi, 8 )

Canto

Riflessione ( Cori alterni)

A.  “Muniti di salutari mezzi di una tale abbondanza e di una tale grandezza, tutti i fedeli di ogni stato e condizione sono chiamati dal Signore, ognuno per la sua via, a una santità la cui perfezione è quella stessa del Padre celeste” (Ivi, 10)

B. Questo dovrebbe entusiasmare e incoraggiare ciascuno a dare tutto sé stesso, per crescere verso quel progetto unico e irripetibile che Dio ha voluto da tutta l’eternità: “Prima di formarti nel grembo materno, ti ho conosciuto, prima che tu uscissi alla luce, ti ho consacrato” (Ivi, 13)

A.  Lascia che la grazia del tuo Battesimo fruttifichi in un cammino di santità. Lascia che tutto sia aperto a Dio e a tal fine scegli Lui, scegli Dio sempre di nuovo. (Ivi, 15)

B.  A volte la vita presenta sfide più grandi e attraverso queste il Signore ci invita a nuove conversioni che permettono alla sua grazia di manifestarsi meglio nella nostra esistenza. (Ivi, 17)

TUTTE: Non ti scoraggiare, perché hai la forza dello Spirito Santo affinché sia possibile, e la santità, in fondo, è il frutto dello Spirito Santo nella tua vita (Ivi, 15)

Pausa

Rit. :  La Passione di Gesù e il dolore di Maria siano sempre nei nostri cuori.

Parola di Dio
Questa infatti è la volontà di Dio, la vostra santificazione.  (1Ts 4, 3)
Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste. (Mt 5,48)
Scelti da Dio, santi e amati, rivestitevi dunque di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità…(Col 3,12)

Pausa

Preghiera (insieme)
Signore Gesù, che un giorno ci hai fatto rinascere nella nuova vita che scaturisce dal tuo Mistero Pasquale, risveglia nel tuo popolo cristiano veri ideali di santità perché sia santo come Dio Padre è santo e che tu sia la via che conduce a questa pienezza di vita.  Tu che vivi, e regni con Dio Padre nell’unita dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Leggi tutto...

Fondazione in Mozambico.

 Mancano solo due giorni alla partenza... qui vediamo la comunità al completo con le tre Provinciali del Brasile nella Cappella di Santa Luzia,Casa Madre della Congregazione in Brasile. Tutto è pronto e il 16 ottobre, giorno della partenza, si avvicina sempre di più! La comunità si chiamerà "Comunità Passionista Madre Bonaventura"... emozione, gioia e preghiera. Accompagniamo questi ultimi giorni di preparazione...

 
 
 
 
 
Leggi tutto...

Novena a San Paolo della Croce - 5° giorno

INSEGNARE A MEDITARE

G.  “Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio”! Chiediamo al Signore la grazia dicontemplare la sua Croce oltre che come un segno di dolore e sofferenza, come la manifestazione e la rivelazione dell'amore con cui il Padre ha amato l'umanità.

Canto

Riflessione (Cori alterni)

A. Paolo non disconosce che l'Eucaristia è il Sacramento della Memoria. Tuttavia, egli ha un'ossessione per l'esercizio della "meditazione" come il modo più semplice per il cristiano di interiorizzare, personalizzare e vivere la memoria del Crocifisso.

B. Meditare è entrare in comunione di sentimenti con la stessa interiorità di Gesù. La grande questione di San Paolo della Croce nella meditazione non è tanto il "quanto soffre" ma "cosa sentiva Gesù”.

A. La verità del dolore e sofferenza della Croce è nel cuore stesso di Gesù e nella sua fedeltà all’opera redentrice del Padre.

B. Per Paolo meditare è mettere il nostro cuore in sintonia con il cuore del Gesù della Passione, è lasciarci impressionare dai suoi propri sentimenti.

A. Chiunque ha interiorizzato i sentimenti di Gesù nella sua Passione e i suoi atteggiamenti, potrà facilmente sintonizzarsi con i segni sacramentali del "pane e del vino", "Corpo consegnato" e "sangue versato" nel Sacramento Eucaristico.

TUTTE: La meditazione ci spinge a partecipare all’offerta eucaristica di Gesù. L'Eucaristia ci spinge a identificare i nostri sentimenti con i suoi.

Pausa

Rit. :  La Passione di Gesù e il dolore di Maria siano sempre nei nostri cuori.

Parola di Dio
Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. (Gv 14,26)
Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. (Gv 16,13)

Pausa

Preghiera (insieme)
Signore Gesù, mandaci lo Spirito Santo, lo Spirito di verità, lo Spirito della memoria, affinché ravvivi in noi questa grata memoria della tua Passione e Morte. Che il tuo Spirito Santo ci conceda il dono del silenzio interiore del nostro spirito, il dono della preghiera e il dono della contemplazione dei tuoi misteri pasquali. Tu che vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

Leggi tutto...

Novena a San Paolo della Croce - 4° giorno

I RISCHI DELLA DIMENTICANZA

G. Gesù nella sua Ultima Cena ci ha lasciato tre mandati: il mandato di servizio agli altri, il mandato dell'amore fraterno e il mandato di fare memoria di Lui. Istituì anche l'Eucaristia come sacramento della "Memoria". "Fate questo in memoria di me".  Per questo la Chiesa è tanto più Chiesa quanto più è unita alle sue radici, al mistero di Gesù. La memoria dell'evento originale della Chiesa, la Morte e Risurrezione di Gesù, è la vita stessa della chiesa.

Canto

Riflessione (Cori alterni)

A. Il secolo XVIII fu il secolo della dimenticanza. Il secolo di una chiesa in cui si intende fare silenzio sulla Croce. L'intuizione originale di San Paolo della Croce fu proprio questa: la dimenticanza che i cristiani hanno dell'amore di Dio rivelato nella morte di Gesù.

B. San Paolo della Croce, sensibile ai segni di Dio nella storia, sentì questa realtà della dimenticanza dei cristiani. Ed è qui che sente la chiamata di Dio per fondare nella Chiesa una Congregazione la cui missione è proprio quella di fare memoria della Passione di Gesù e di annunciarla al popolo di Dio.

TUTTE: Di fronte alla dimenticanza, Paolo fa memoria. Di fronte alla dimenticanza Paolo annuncia la Croce, perché è consapevole che una chiesa che fa memoria dell'amore rivelato sulla Croce, sarà una Chiesa viva e fedele alla sua identità e missione.

Pausa

Rit. :  La Passione di Gesù e il dolore di Maria siano sempre nei nostri cuori.

Parola di Dio (1Cor 11, 23-26)
Io, infatti, ho ricevuto dal Signore quello che a mia volta vi ho trasmesso: il Signore Gesù, nella notte in cui veniva tradito, prese del pane e, dopo aver reso grazie, lo spezzò e disse: “Questo è il mio corpo, che è per voi; fate questo in memoria di me”. Allo stesso modo, dopo aver cenato, prese anche il calice, dicendo: “Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue”. Ogni volta che ne bevete, in memoria di me”. Ogni volta infatti che mangiate questo pane e bevete al calice, voi annunciate la morte del Signore, finché egli venga.

Pausa

Preghiera (insieme)
O Dio che nella Passione e Morte del tuo Figlio Gesù ci hai lasciato una testimonianza viva del tuo amore, ti chiediamo per intercessione di San Paolo della Croce di ravvivare nelle nostre menti e nei nostri cuori la memoria e il grato ricordo della sua Passione. Fa’ che ricordando il suo amore crocifisso rafforziamo la nostra fede, illuminiamo la nostra speranza e ravviviamo il fervore della carità. Per Cristo tuo Figlio che è Dio e vive e regna con te nell’unita dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.