Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Vice-Provincia Madonna di Czestochowa

Atto riparativo

Bevi l'acqua della tua cisterna e quella che zampilla dal tuo pozzo, perché le tue sorgenti non scorrano al di fuori, i tuoi ruscelli nelle pubbliche piazze, ma siano per te solo e non per degli estranei insieme a te. Sia benedetta la tua sorgente. (Prov. 5, 15-18a)

Il mondo di oggi ci offre tante possibilità di contatti e comunicazione. Si parla del nuovo continente sul nostro pianeta, dove nello spazio virtuale facebook, twitter ed altri sono connettori di persone lontane che vivono spesso nelle diverse parti del mondo. Non riusciamo ad immaginare la vita senza computer, iPad, cellulare, che spesso ci servono per facilitare il nostro lavoro. E’ importante però che non diventino l’UNICA SORGENTE, dove attingiamo l’informazione e dove sviluppiamo le relazioni con altri, che non diventino il luogo dove cerchiamo sollievo per il nostro vuoto interiore. In noi esiste una grande ricchezza di sentimenti, di emozioni e di bene. Proprio nel nostro profondo troviamo Colui, che è la SORGENTE più bella e più pura...
Vogliamo riparare:

  • la negligenza delle relazioni a causa della dipendenza dall’internet, donando il nostro tempo alle persone che ci vivono accanto, rafforzando le relazioni familiari e in comunità
  • gli abusi nello spazio virtuale, che demoralizzano con la promozione della pornografia e della violenza, attraverso l’adorazione personale di Colui, che è sorgente pura.
  • Il cattivo uso dei mass media, attraverso la promozione di buoni film, interessanti pagine su Internet, dialogo con i bambini ed i giovani sulle fonti dell’informazione e sul loro saggio uso.

Preghiera: Dio Padre, che ci hai creato a tua immagine e ci hai comandato di cercare ciò che è buono, puro e bello, soprattutto nel Tuo Unico Figlio e nostro Signore Gesù Cristo, aiutaci per l’intercessione del santo Isidoro – vescovo e dottore della Chiesa, perché nelle nostre escursioni in Internet rivolgiamo gli occhi a ciò che piace a Te e perché sappiamo con amore e pazienza creare le relazioni con le persone che ci vivono accanto. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Leggi tutto...

Atto riparativo

"Ho officiato nella tenda santa davanti a lui, e così mi sono stabilita in Sion. Nella città amata mi ha fatto abitare; in Gerusalemme è il mio potere. Ho posto le radici in mezzo a un popolo glorioso, nella porzione del Signore, sua eredità". (Sir 24, 10 – 12)

Ciascuna di noi, come anche tutte le persone consacrate a servire il Signore, attraverso il battesimo diventiamo tempio di Dio – luogo della rivelazione della Sua gloria. Tutti i chiamati “maturano” all’ombra del Signore, diventano portatori della Parola.
Siamo però coscienti della nostre debolezze ed imperfezioni. In questi ultimi tempi infatti sentiamo nostra la ferita della Chiesa per i suoi figli: vescovi, sacerdoti e persone consacrate, che con il peccato hanno recato danni al popolo di Dio.

Vogliamo riparare: 

  • Le infedeltà nostre e di tutte le persone consacrate con l’atteggiamento di scelte chiare, con la gioia e gratitudine per il dono della vocazione.
  • I peccati di pedofilia e abusi sessuali commessi dai figli della Chiesa, con la nostra vita conforme alle esigenze del Vangelo, pregando per le vittime degli abusi e per i colpevoli.
  • La profanazione e demolizione dei tempi di Dio in cui i fedeli trovavano “la Presenza di Dio”, attraverso la nostra preghiera personale di ringraziamento per il tempio in cui ogni giorno possiamo incontrarci con il Signore.

Preghiera:
A Te, Maria, che desideri il rinnovamento spirituale ed apostolico dei Tuoi figli e figlie attraverso l’amore per Cristo, rivolgiamo la nostra preghiera. Tu che hai compiuto sempre e in tutto la Volontà del Padre, ottieni per le persone che sono chiamate a seguire il Tuo Figlio la grazia di testimoniarLo con la vita rinnovata e la gioia di camminare insieme con tutti i fratelli e sorelle verso la santità. Amen.

Impegno di vita:
Rinnoviamo la nostra fedeltà al Signore sull’esempio di Maria, ringraziando in modo particolare per i nostri genitori, che attraverso il battesimo ci hanno incorporato nella comunità della Chiesa.

Leggi tutto...

Celebrazione del compleanno di Maria Maddalena Frescobaldi Capponi

Il giorno 15 novembre il “Coro dei Giovani Cuori” a Kutno ha festeggiato il compleanno della sua Protettrice Maria Maddalena Frescobaldi Capponi. I bambini, con l’aiuto delle suore, hanno ricordato i momenti più importanti della vita della Serva di Dio. Questo momento è diventato anche una occasione per scrivere e rivolgere intenzioni di preghiera per l’intercessione di Maria Maddalena. In un’atmosfera di gioia e di festa i bambini hanno ricevuto piccoli regali, chiedendo la imminente beatificazione di Maria Maddalena Frescobaldi Capponi.

Leggi tutto...

Atto riparativo

"Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d'Israele; lo Spirito Santo che era sopra di lui, gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Messia del Signore…  
C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza, era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere." (Lc 2, 25 – 26; 36; 37b)

Il vecchio Simeone e la profetessa Anna, molto avanti negli anni, sono il segno che Dio non ha preferenze di età e che lo possiamo incontrare in ogni tappa della vita.
Le persone anziane e malate sono un dono per il mondo che, al contrario, molto spesso li rifiuta e usa loro violenza allontanandoli e, molto peggio, decidendo di porre fine alla loro vita.
L’eutanasia provoca una grande ferita nelle società, ma soprattutto reca tanta sofferenza a quelli, che nell’età tarda hanno ancora tanto da dire al mondo e si vedono minacciati nel loro diritto alla vita.
"La violenza verso le persone anziane è così inumana come verso i bambini. Le persone anziane hanno come compito condividere nella famiglia e nella società la propria sapienza e la fede”, ricorda Papa Francesco.

Vogliamo riparare:

  • Il peccato dell’eutanasia attraverso la promozione della cultura della vita dal momento del concepimento fino alla morte.
  • L’ingiustizia sociale, che mette al margine le persone anziane e malate, privandole dei mezzi di sussistenza ed assistenza medica
  • La mancanza verso le persone anziane e malate attraverso il dono del tempo, il dialogo, il sorriso, la preghiera con loro.

Preghiera:
O Padre, Tu che sei vicino ad ogni uomo e in ogni tappa della sua vita, grazie per le persone anziane che mantengono vivo il dialogo tra le generazioni e grazie per la fede che ci hanno  tramandato.  Per intercessione di San Giovanni Paolo II, che ha fatto vedere al mondo la ricchezza dell’ultima tappa della vita, dona alle persone anziane la forza per vincere la tentazione dello scoraggiamento e dona loro la fede di credere che Tu sempre ci ami, indipendentemente dall’aspetto fisico, il passato e la salute. Amen.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.