Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Provincia Vergine Addolorata

Provincia Addolorata - Atto riparativo: Le divisioni tra le Chiese Cristiane

"Cerchiamo ciò che unisce e non ciò che divide" ( Beato Giovanni XXIII)

Gesù, al momento di lasciare i suoi discepoli, ha pregato "perché tutti siano una cosa sola", come "Io e il Padre siamo una cosa sola".

Signore Gesù, alla vigilia della tua passione tu hai pregato per tutti i tuoi discepoli, perché siano perfettamente uniti come tu lo sei con il Padre e il Padre con te. Rendici consapevoli delle nostre divisioni. Donaci la lealtà di riconoscere l'indifferenza, la diffidenza e la reciproca ostilità che a volte si nasconde in noi, dacci il coraggio di liberarcene. Fa' che salga incessantemente dalle nostre anime e dalle nostre labbra la preghiera per l'unità dei cristiani come tu la vuoi. Aiutaci a trovare in te, che sei carità perfetta, la via che conduce all'unità, nell'obbedienza alla tua verità e al tuo amore. 

In particolare ti preghiamo:
o     Per le  Chiese cristiane che vivono nella divisione  e non sempre testimoniano quell'unita voluta da Gesù;
o     Per i governanti che incitano i popoli alla divisione e alla sopraffazione negando l'unione e la solidarietà ai più deboli;
o     Per le comunità religiose, a volte divise per opinioni o divergenze, mostrando  incoerenza con il messaggio evangelico.
o     Per le divisioni nascoste, che fanno parte di un meccanismo di scaltrezza e furbizia per abbattere chi è indifeso e povero;

Impegno di vita:  Mi impegno a coltivare uno spirito di unità e di disponibilità e ad accogliere la diversità come una ricchezza.

Leggi tutto...

Provincia Addolorata - Atto riparativo: la crisi della famiglia

I rapporti umani spesso si incrinano e in alcuni casi si frantumano irreparabilmente. È l'io in crisi di identità e senza riferimento stabile che diventa incapace di costruire la calda dimora di una sicura convivenza. Senza la coscienza dello scopo per cui vivere e del destino ultimo di gioia, l'uomo diventa insoddisfatto e scarica aggressività e paure nei rapporti con gli altri, i più vicini e diventa violento oppure, si deprime e si paralizza.

È stato necessario che Dio stesso venisse a convivere con noi, nella nostra carne, morisse per noi, per salvare e recuperare chi si era perduto: l'essere umano come capacità di amore e di convivenza a immagine e somiglianza di Dio Trinità...

Signore, la mancanza d'amore verso i fratelli è il segno più evidente che il cuore ha rotto il rapporto con Te; Ti chiediamo di infiammare i nostri cuori e quelli dei nostri fratelli perché, ovunque, la terra diventi dimora calda e accogliente per l'uomo bisognoso d'amore e soprattutto per il piccolo, il debole, il povero, l'ammalato, l'anziano e per ognuno di noi. In particolare ti preghiamo:

  • per le famiglie che vivono il disagio della separazione volontaria o forzata per malattia, povertà, lontananza, ma soprattutto per la rottura della comunione fra gli sposi;
  • per le famiglie che desiderano un figlio e per quelle che sono tentate di rifiutarlo, per quante non sono in grado di assistere i propri membri vecchi o malati e per quante li abbandonano;
  • per le famiglie religiose e le convivenze di consacrati, che vivono l'aridità dei rapporti affettivi e umani al loro interno e sono incapaci di attenzione continua, carità fervorosa, assistenza solidale, sacrificio per il bene dell'altro.

Impegno di vita: Mi impegno a vivere l'attenzione a chi vive con me e vicino a me con l'ascolto profondo, il giudizio misericordioso, la disponibilità a cambiare programmi e idee.

Leggi tutto...

Provincia Addolorata - Atto riparativo: per le guerre... meno visibili

Scrive Papa Francesco nel recente messaggio per la Giornata Mondiale per la Pace:

"Alle guerre fatte di scontri armati si aggiungono guerre meno visibili, ma non meno crudeli, che si combattono in campo economico e finanziario con mezzi altrettanto distruttivi di vite, di famiglie, di imprese".
L'umanità, sotto il giogo delle nuove ideologie, è sempre più resa schiava di un esasperante individualismo ed egocentrismo a cui si aggiunge un dilagante consumismo materialistico. Tutto ciò sta drammaticamente modificando i legami sociali alimentati sempre più spesso da una "mentalità dello 'scarto', che induce al disprezzo e all'abbandono dei più deboli". I rapporti con gli altri sono valutati e instaurati in base alla convenienza economica tanto che tutti coloro, ritenuti più deboli e inutili, vengono emarginati.
Mai come in questa epoca, attraverso la globalizzazione, possiamo essere vicini e, paradossalmente, mai come in questa epoca siamo incapaci di sentirci fratelli!
Siamo incapaci di "produrre vincoli autentici di fraternità, poiché una fraternità priva del riferimento ad un Padre comune, quale suo fondamento ultimo, non riesce a sussistere". Solo riconoscendo tale Paternità, potremmo essere capaci di farci "prossimi", una prossimità che si spenda per la cura dell'altro.

Signore, con l'esempio del nostro padre San Paolo della Croce, di cui oggi ricordiamo la nascita, ti chiediamo la capacità di esercitare la vera carità fraterna e ti presentiamo le vittime di questa guerra silenziosa.

Vogliamo riparare:

  • Alle ingiustizie causate dalle politiche che non favoriscono un'equa distribuzione dei beni;
  • All'insensibilità e all'egoismo di chi possiede ricchezze;
  • Ai sistemi consumistici adottati nelle nostre società (ad es. aperture domenicali di esercizi commerciali e la loro fruizione, il non rispetto delle feste);
  • Alle sofferenze causate a chi viene considerato economicamente inutile;
  • A tutte le volte che manchiamo di amore fraterno nelle nostre comunità e negli ambienti in cui svolgiamo le nostre attività.

Impegno di vita:

Ci impegniamo a rivedere il nostro rapporto con i beni e a cogliere ogni buona occasione per maturare un equilibrato atteggiamento con le cose materiali.

Leggi tutto...

Face 2 Face: Che vuoi essere?

Dalla Provincia Addolorata giunge per le ragazze una proposta di ricerca di se stesse e della direzione da dare alla propria vita. Si tratta di tre possibilità di incontro in luoghi diversi per vivere un'esperienza di Dio e di ricerca. "FACE 2 FACE" è il nome giovane dell'iniziativa rivolta alle ragazze, presentata come "un'opportunità di vivere un'esperienza capace di confrontarti e di assaporare nel tuo cuore qualcosa di diverso...". In allegato potremo vedere il depliant della proposta.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.