Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Provincia Cuore Immacolato di Maria

Apertura dell'Anno Giubilare nella Provincia Cuore Immacolato di Maria

"Lo Spirito del Signore è su di me perché mi ha consacrato con olio, per portare la Buona Novella ai poveri; mi ha mandato per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; dare la libertà agli oppressi , e proclamare l'anno di grazia del Signore" (Lc 4, 18-19 )

Siamo in un momento di celebrazione; con immenso senso di gratitudine stiamo per iniziare l'Anno Giubilare nella nostra Provincia. Sappiamo che nel Vecchio Testamento, nel Levitico 25,1-22, è stato introdotto l'anno sabatico e più solennemente, ogni 50 anni, l'Anno del Giubileo. La proposta di quell'anno era la ricostruzione del progetto di Dio nella sua più grande purezza, inducendo la gente a una più ampia riconciliazione con Dio, tra di loro e con la natura. Al suono della tromba, annunciando l'anno giubilare, "proclamerete la liberazione di tutti gli abitanti della terra" (Lev. 25.10). Così, tutti coloro che avevano deviato dal piano di Dio e dalla propria famiglia, ritornavano riconciliati, rinnovando i legami tra di loro.

Nell'ottica del Vangelo, il Giubileo è ricordato da Gesù come l'Anno di grazia del Signore; nel testo, all'inizio citato, Gesù sogna la presenza del Regno di Dio in mezzo a noi, crescendo con noi nel nascondimento e nel silenzio del seme e del lievito.

La Provincia inaugurerà l'anno giubilare il 14 giugno. Tutte sono invitate ad unirsi a noi nelle vostre preghiere durante questo anno di ringraziamento a Dio, per tutto il bene realizzato dalle nostre sorelle e per la missione che con tanta dedizione e amore abbiamo svolto in questi 50 anni. "Il Signore ha fatto meraviglie per noi" ( Lc 1,49 ).

Leggi tutto...

Atto riparativo - per i bambini abbandonati

ll grande rischio del mondo attuale, con la sua molteplice ed opprimente offerta di consumo, è una tristezza individualista che scaturisce dal cuore comodo e avaro, dalla ricerca malata di piaceri superficiali, dalla coscienza isolata. Quando la vita interiore si chiude nei propri interessi non vi è più spazio per gli altri, non entrano più i poveri, non si ascolta più la voce di Dio, non si gode più della dolce gioia del suo amore, non palpita l'entusiasmo di fare il bene. (Evangelii Gaudium, 2)

In questo clima di Risurrezione, uniti ai meriti della Passione di Gesù Cristo e della Madre Addolorata, facciamo il nostro atto di riparazione di questa settimana in unità con la dura realtà del mondo che è diventato un campo di croci e di crocifissi. Chi li crocifigge? Tutti e nessuno! La sfilata tragica dei crocifissi di oggi già inizia negli esseri umani indifesi che sono cacciati della vita prima di nascere. Ci sono croci imposte a bambini, forzati a costruire la vita con l'amarezza della rivolta, perché arrivano al mondo rifiutati. Altri sono sbattuti da una parte all'altra, e soffrono l'orfanità di genitori vivi. In un mondo che esalta il progresso, ancora troppi sono i bambini crocifissi dalla fame, dall'assenza di opportunità di istruzione e cura della salute.
Concretamente durante questa settimana, impegniamoci a valorizzare di più il dono della vita, nostra e degli altri che ci sono vicini con gesti di gratitudine, tenerezza, solidarietà e compassione.

Leggi tutto...

Atto riparativo - per le persone che soffrono

Con gratitudine al Signore per il suo amore rivelatoci nella sua Passione e solidali alla sua sofferenza, ci impegniamo a seguire la sua strada.

Facendo memoria dei suoi gesti salvifici, vogliamo riparare i segni di morte che colpiscono l'umanità.

Signore, dacci un cuore aperto, sensibile e solidale perché, associati ai meriti della tua Passione Redentrice, siamo capaci di sanare i dolori di tanti fratelli che portano, nei loro corpi, i segni della crocifissione.

Questa settimana ci impegniamo a fare un gesto di accoglienza e compassione verso una persona in difficoltà.

Leggi tutto...

Assemblea della Provincia Cuore Immacolato di Maria

Staremo riuniti in Assemblea Provinciale il 4-6 aprile.

Il giorno 04 avremo la presenza dei nostri consulenti legali e contabili, il resoconto finanziario dell'anno 2013 e alcune orientazioni, cercando sempre più di migliorare la trasparenza e partecipazione nelle nostre attività e missione.
Il giorno 05 sarà una giornata di Formazione, con la consulenza di Suor Zenilda Luzia Petry, della Congregazione delle Suore Francescane di San Giuseppe. Seguendo il nostro processo di Rivitalizzazione e la programmazione del Capitolo Provinciale, essa tratterà il tema della Sequela di Gesù e il vivere l'incantamento per la vita religiosa consacrata.
Il giorno 06 dedicheremo la mattinata alla condivisione dell'Incontro delle Responsabili degli Organismi, tenutosi a S. Paolo nello scorso febbraio, così come il camminare della Provincia e delle Commissioni di Animazione.

Chiediamo l'unità e la preghiera di tutte, perché continuiamo a crescere insieme nell'unità e nella comunione di vita.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.