Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Blog&News Passioniste

Novena alla Vergine Addolorata, settembre 2020 (day 2 – 7 settembre)

Novena alla Vergine Addolorata, settembre 2020 (day 2 – 7 settembre)

+ O DIO VIENI A SALVARMI…
 Intenzioni del giorno, secondo il Calendario della Congregazione e delle sorelle defunte

P.: (insieme) Ti veneriamo Maria, madre, maestra, guida e regina della Nostra Congregazione nel ricordo degli eventi della tua vita. Nell’essere scelta come Madre del Figlio di Dio, hai ricevuto tutti i doni e le grazie necessarie per adempiere questa missione. Celebrando le tue glorie lodiamo Dio per il suo inestimabile amore verso di noi manifestatosi nell’opera della Redenzione, nella quale come Madre sollecita e addolorata hai profuso la tua maternità misericordiosa. - Di te si dicono…

• Al posto dell’Angelus tradizionale si propone il seguente secondo i giorni del Rosario

 Rallégrati, piena di grazia, il Signore è con te.
 Eccomi, sono la Serva del Signore, si faccia di me secondo la tua parola. Ave…
 Beata tu che hai creduto alla Parola del Signore.
 L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio mio Salvatore. Ave…
 Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia.
 Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. Ave…

P.: CON MARIA ADDOLORATA, REGINA DELLA FAMIGLIA PASSIONISTA, MADRE, MAESTRA E GUIDA DELLA NOSTRA CONGREGAZIONE, OFFRIAMO ALLA TRINITÀ LA NOSTRA GIORNATA:

Mio Dio, trinità santissima, mi unisco alla lode perenne di tutto il creato per adorarti, amarti ringraziarti. Senza di te sono nulla, ma poiché mi chiami a partecipare al mistero della Redenzione, ti offro nelle piaghe di Gesù tutte le azioni, i pensieri, le gioie, le sofferenze di questo giorno come atti di riparazione per i peccati del mondo. Con Maria ai piedi della Croce voglio dirti il mio “SI” per vivere “oggi” la Passione di Gesù e con lui ottenere la salvezza di tutti gli uomini. – (si continua…)
Trinità santa, tu che hai illuminato il nostro Padre Paolo della Croce nel riconoscere, vivere e annunciare il carisma della Passione, tramite l’intercessione di Maria, Madre rivestita a lutto per la morte del suo figlio, continua a farci dono della sua presenza materna.
Padre Santo, aiutaci a leggere, come te, gli appelli che Maria, Madre Addolorata, ci rivolge nell’oggi della storia. Aiutaci a leggere i “segni” del divino nelle sue lacrime. Donaci il coraggio di rispondere con la vita al suo invito alla conversione, alla preghiera, alla testimonianza e ad essere memorie grate e credibili dell’amore Crocifisso per la salvezza dell’umanità.

SECONDO GIORNO: CONTEMPLIAMO MARIA, VENERATA COME NOSTRA SIGNORA DELLA CONCEZIONE APARECIDA, CHE SI FA PRESENTE A SERVIZIO DELLE POPOLAZIONI LOCALI, SCHIAVE DI PADRONI SENZA SCRUPOLI. IL RITROVAMENTO DELLA SUA IMMAGINE IN DUE MOMENTI DIVERSI RICHIAMA IL VALORE DELLA LIBERTÀ, DONO DI DIO E L’URGENZA DI SPEZZARE TUTTE LE FORME DI SCHIAVITÙ PRESENTI NELLA STORIA DI IERI E DI OGGI. È URGENTE “RICOMPORRE” L’IMMAGINE DELLA PRIMITIVA BELLEZZA IN OGNI CREATURA.

LA STORIA: Brasile: 1717. Il governatore della capitania di San Paolo, don Pedro de Almeida, viaggiava verso Minas Gerais passando per la Valle del fiume Paraíba. Per l’alimentazione del governatore e della sua comitiva era stato chiesto ai pescatori del posto che portassero la maggior quantità possibile di pesci. I pescatori, tra cui Domingo Martins, Juan Alves e Felipe Pedroso, presero le loro canoe, andarono verso il fiume Paraíba a pescare. Lanciarono le reti più volte ma non riuscirono a prendere niente. Secondo la tradizione, João Alves trovò nella sua rete una piccola statua di terracotta raffigurante la Madonna, priva però della testa. Gettò nuovamente la rete e questa volta vi trovò la testa della statua. In seguito i tre pescatori gettarono le reti e queste si sarebbero riempite di pesci.
La devozione all’immagine cominciò a diffondersi: alcuni fedeli, che avevano pregato davanti alla statua, affermarono di aver ricevuto delle grazie.
La piccola cappella di Itaguassú non era più sufficiente. Così il vicario della parrocchia di Guaratinguetá fece costruire una cappella più grande nel Morro dos Coqueiros. Il tempio fu inaugurato il 26 giugno del 1745 con l’invocazione di Nostra Signora Aparecida. Furono fatti successivi ampliamenti e il 4 luglio del 1980, l’attuale Basilica fu consacrata da San Giovanni Paolo II.

P.: La Madonna di Aparecida, venerata come Patrona del Brasile, esprime la sua tenerezza e il suo amore di predilezione verso i più poveri e gli emarginati. Lei ci ispira a valorizzare il servizio verso i più poveri e a scoprire la presenza di Dio nella fede delle popolazioni autoctone. Ci esorta a crescere negli atteggiamenti di accoglienza, di inclusione e di impegno nella lotta contro tutte le forme di schiavitù presenti nella società dei nostri giorni. Come Cristiane e come Passioniste siamo chiamate a gettare le reti nel mondo, per strappare dall’anonimato quelli che si trovano sommersi nel mare dell’oblio, avvicinandoli alla luce della fede. Lei, riunendo i figli, ricompatta tutti i nostri popoli intorno al Figlio suo, Gesù Cristo.

FATE QUELLO CHE EGLI VI DIRÀ
Luca 1, 46-50
L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l'umiltà della sua serva. 'a in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto per me l'Onnipotente e Santo è il suo nome; di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono.

Silenzio Orante – Meditiamo personalmente
- Che sentimenti suscita in te l’evento del ritrovamento dell’immagine in due momenti. Maria si spezza per aiutarci a ritrovare la nostra unità interiore…
- Ancora una volta è una Madre “ferita” che vuole offrire a noi, suoi figli la bellezza della comunione divina.
- Maria aiuta i poveri pescatori a trovare il pesce… cosa ti dice questo intervento materno?
- Chiedi a Maria ciò che ritieni necessario per la vita personale, comunitaria e congregazionale… e per la Chiesa.

P.: Sorelle, Maria ci sorprende sempre, come solo una Madre dolcissima sa fare. Trova tutti i modi per dirci la sua tenerezza e la sua solidarietà e per indicarci la via: servire Gesù in coloro che sono nel bisogno. Il ritrovamento della sua immagine divisa e spezzata annuncia e denuncia l’urgenza dell’unione, del rispetto, della considerazione dovuta alla persona umana. Ripetiamo: Madre dolcissima, ascolta la nostra preghiera

- Madonna di Aparecida ti chiediamo di concedere a tutte le famiglie la grazia di percorrere la via della santità e della pace. Proteggile dalla violenza, dalla malattia, dalla disoccupazione e soprattutto da ciò che le allontana da Dio. Madre dolcissima…
- Madre di Aparecida, madre che ti sei lasciata spezzare e ritrovare in due momenti, sei mediatrice della giustizia e della pace; guarda con misericordia tutti noi, soprattutto il popolo brasiliano che attende una nazione più giusta, e con maggiore uguaglianza sociale. Ti affidiamo i nostri governanti perché siano più umani e sensibili ai bisogni della gente. Madre dolcissima…

CONSACRAZIONE A NOSTRA SIGNORA APARECIDA
- Maria Santissima, per merito di Nostro Signore Gesù Cristo, nella Tua amata immagine di Aparecida, spargi innumerevoli benefici su tutto il MONDO.
- Io, anche se indegno di far parte dei Tuoi figli e figlie, ma pieno di desiderio di partecipare dei benefici della Tua misericordia, prostrato ai Tuoi piedi, ti consacro la mia mente, perché pensi sempre all’amore che meriti; ti consacro la mia lingua perché sempre Ti lodi e diffonda la Tua devozione; ti consacro il mio cuore perché, dopo Dio, Ti ami sopra ogni cosa.
- Accoglimi, o Regina incomparabile, Tu che Cristo Crocifisso ci ha donato per Madre, nel beato numero dei tuoi figli e figlie; accoglimi sotto la tua protezione, soccorrimi in tutte le mie necessità spirituali e temporali, soprattutto nell’ora della mia morte.
- Benedicimi, o Cooperatrice Celeste, e con tutta la tua potente intercessione, rinfrancami nelle mie debolezze affinché, servendoTi fedelmente in questa vita, io possa lodarTi, amarTi e renderTi grazie in cielo, per l’eternità. E così sia!

CANTO: A NOSSA SENHORA APARECIDA

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.