Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Blog&News Passioniste

Novena alla Vergine Addolorata, settembre 2020 (day 4 – 9 settembre)

Novena alla Vergine Addolorata, settembre 2020 (day 4 – 9 settembre)

+ O Dio vieni a salvarmi…
Intenzioni del giorno, secondo il Calendario della Congregazione e delle sorelle defunte

P.: (insieme) Ti veneriamo Maria, madre, maestra, guida e regina della Nostra Congregazione nel ricordo degli eventi della tua vita. Nell’essere scelta come Madre del Figlio di Dio, hai ricevuto tutti i doni e le grazie necessarie per adempiere questa missione. Celebrando le tue glorie lodiamo Dio per il suo inestimabile amore verso di noi manifestatosi nell’opera della Redenzione, nella quale come Madre sollecita e addolorata hai profuso la tua maternità misericordiosa. -  Di te si dicono…

Al posto dell’Angelus tradizionale si propone il seguente secondo i giorni del Rosario

  • Gli apostoli ritornarono a Gerusalemme; e salirono alla stanza alta ove abitavano.
  • Erano assidui nella preghiera con Maria la Madre di Gesù. Ave…
  • Tutti erano assidui nel frequentare il tempio e spezzavano il pane prendendo i pasti con letizia e semplicità di cuore...
  • Con Maria, la Madre di Gesù. Ave…
  • Nel cielo apparve poi un segno grandioso.
  • Una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelleAve…

 

P.: CON MARIA ADDOLORATA, REGINA DELLA FAMIGLIA PASSIONISTA, MADRE, MAESTRA E GUIDA DELLA NOSTRA CONGREGAZIONE, OFFRIAMO ALLA TRINITÀ LA NOSTRA GIORNATA:

Mio Dio, trinità santissima, mi unisco alla lode perenne di tutto il creato per adorarti, amarti ringraziarti. Senza di te sono nulla, ma poiché mi chiami a partecipare al mistero della Redenzione, ti offro nelle piaghe di Gesù tutte le azioni, i pensieri, le gioie, le sofferenze di questo giorno come atti di riparazione per i peccati del mondo. Con Maria ai piedi della Croce voglio dirti il mio “SI” per vivere “oggi” la Passione di Gesù e con lui ottenere la salvezza di tutti gli uomini. – (si continua…)

Trinità santa, tu che hai illuminato il nostro Padre Paolo della Croce nel riconoscere, vivere e annunciare il carisma della Passione, tramite l’intercessione di Maria, Madre rivestita a lutto per la morte del suo figlio, continua a farci dono della sua presenza materna.

Padre Santo, aiutaci a leggere, come te, gli appelli che Maria, Madre Addolorata, ci rivolge nell’oggi della storia. Aiutaci a leggere i “segni” del divino nelle sue lacrime. Donaci il coraggio di rispondere con la vita al suo invito alla conversione, alla preghiera, alla testimonianza e ad essere memorie grate e credibili dell’amore Crocifisso per la salvezza dell’umanità.

QUARTO GIORNO: Contempliamo Maria, venerata in India, con il titolo di Nostra Signora della Salute, che manifesta la sua compassione verso le necessità degli infermi e dei bisognosi, spesso emarginati. Contempliamo la sua maternità universale che si incarna nei tratti della cultura locale.

LA STORIA: La devozione a "Nostra Signora della Salute" a Velankanni, stato di Tamil Nadu - nota anche come Lourdes 'iente - risale al XVI secolo, quando la Vergine Maria sarebbe apparsa la prima volta nel XVI secolo a un ragazzo indù, che doveva consegnare del latte a un cliente: la Vergine gli avrebbe chiesto un po' di latte per il Bambino. Giunto poi dal cliente, si sarebbe accorto che non mancava il latte donato. Anni dopo la Madonna apparve anche a un ragazzo disabile che vendeva burro. Gli chiese un po' di burro per il Bambino e la sua gamba guarì. Sul luogo dell'apparizione fu costruita una cappella, intitolata successivamente ad "Arokia Matha", cioè alla "Madre della Buona Salute". In seguito, alcuni marinai portoghesi, scampati a un naufragio, trasformarono la cappella di paglia in una costruzione in muratura, in segno di ringraziamento. - Lo tsunami dell’Oceano Indiano del 2004 investì la basilica, dove si trovavano circa duemila pellegrini, ma le acque non superarono i primi gradini, portando invece morte e distruzione tutt'intorno: le autorità religiose cattoliche locali hanno parlato esplicitamente di miracolo.           

P.: A Velankanni (India) Maria mostra tutta la sua compassione verso i deboli e i malati. Domanda la collaborazione dei “piccoli” per spandere le sue grazie, come ha fatto Gesù durante la moltiplicazione dei pani. La sua presenza materna ci comunica che il Figlio non ha bisogno delle nostre cose ma del cuore, della disponibilità e dell’apertura alla sua volontà. Un poco di latte e un po’ di burro generano una sorgente di grazie dove Maria continua ad essere presente e prossima alla sofferenza del popolo. Non solo, ma ella attira persone di diverse religioni: musulmani, indù, buddisti… È una donna madre che non fa distinzioni. La sua maternità si estende a tutti. Si è manifestata con tratti indiani per dire che ogni realtà e cultura non sono estranee alla salvezza operata dal suo figlio.

P.: Chiediamo a Maria di avere, come lei, un cuore aperto alla sofferenza dei fratelli e delle sorelle sofferenti pregando il salmo 40 e alternando ogni due strofe l’invocazione:        Maria, salute degli infermi, prega per noi

  • Beato l'uomo che ha cura del debole, * nel giorno della sventura il Signore lo libera. Veglierà su di lui il Signore, † lo farà vivere beato sulla terra, * non lo abbandonerà alle brame dei nemici.  Maria…
  • Il Signore lo sosterrà sul letto del dolore. * Gli darai sollievo nella sua malattia. Io ho detto: «Pietà di me, Signore; *  risanami, contro di te ho peccato».  I nemici mi augurano il male: *  «Quando morirà e perirà il suo nome?». Maria…
  • Chi viene a visitarmi dice il falso, † il suo cuore accumula malizia * e uscito fuori sparla.  Contro di me sussurrano insieme i miei nemici, * contro di me pensano il male:  «Un morbo maligno su di lui si è abbattuto, * da dove si è steso non potrà rialzarsi». Maria…
  • Anche l'amico in cui confidavo, † anche lui, che mangiava il mio pane, * alza contro di me il suo calcagno.  Ma tu, Signore, abbi pietà e sollevami, * che io li possa ripagare.  Da questo saprò che tu mi ami * se non trionfa su di me il mio nemico; Maria…
  • per la mia integrità tu mi sostieni, * mi fai stare alla tua presenza per sempre.  Sia benedetto il Signore, Dio d'Israele, * da sempre e per sempre. Amen, amen. Maria…

Silenzio orante – Meditiamo personalmente:

  • Come manifesto la generosità del cuore, la disponibilità e la prontezza ad aiutare chi ha bisogno?
  • Apro il mio cuore e la mia mente per non chiudermi nella mia debolezza e per vivere in solidarietà con gli ammalati, gli affamati, i poveri?
  • Di quale grazia divina ho bisogno, tramite l’intercessione di Maria, per guarire la mia personale malattia?
  • Come vivo la mia testimonianza di fede e lo spirito dell’Ecumenismo?

PREGHIAMO NOSTRA SIGNORA DELLA SALUTE

  • Vergine Santissima, sei stata scelta dalla Santissima Adorabile Trinità da tutta l'eternità per essere la purissima Madre di Gesù.
  • Madre di Dio, accetta il nostro saluto in unione al rispetto e alla venerazione con cui l'Angelo Gabriele ti ha salutata per la prima volta "piena di grazia".
  • Preghiamo insieme le parole dell’Ave Maria: Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te,  tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori ora e 'a della nostra morte - Amen.
  • Tenera Madre, consolatrice degli afflitti, affidati alle infinite misericordie del Tuo Divino Figlio, e con fiducia nelle tue potenti intercessioni concedici le grazie che ti chiediamo.
  • Per questo ti offriamo le nostre buone opere e le nostre sofferenze.

(Insieme): Ti supplichiamo umilmente, per l'amore del Cuore amabile di Gesù, verso il quale il vostro era sempre così infiammato, di ascoltare le nostre umili preghiere e di accogliere le nostre richieste. Amen.

CANTO

Leggi tutto...

Novena alla Vergine Addolorata, settembre 2020 (day 3 – 8 settembre)

Novena alla Vergine Addolorata, settembre 2020 (day 3 – 8 settembre)

+ O DIO VIENI A SALVARMI…
    Intenzioni del giorno, secondo il Calendario della Congregazione e delle sorelle defunte

P.: (insieme) Ti veneriamo Maria, madre, maestra, guida e regina della Nostra Congregazione nel ricordo degli eventi della tua vita. Nell’essere scelta come Madre del Figlio di Dio, hai ricevuto tutti i doni e le grazie necessarie per adempiere questa missione. Celebrando le tue glorie lodiamo Dio per il suo inestimabile amore verso di noi manifestatosi nell’opera della Redenzione, nella quale come Madre sollecita e addolorata hai profuso la tua maternità misericordiosa. - Di te si dicono…

Al posto dell’Angelus tradizionale si propone il seguente secondo i giorni del Rosario
• Questo bambino è segno di contraddizione in Israele.
• Anche a te una spada trapasserà l’anima. Ave…
• Figlio, perché ci hai fatto questo, ecco tuo padre ed io angosciati ti cercavamo.
• Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio? Ave…
• Donna, ecco tuo Figlio!
• Figlio, ecco tua Madre! Ave…

P.: CON MARIA ADDOLORATA, REGINA DELLA FAMIGLIA PASSIONISTA, MADRE, MAESTRA E GUIDA DELLA NOSTRA CONGREGAZIONE, OFFRIAMO ALLA TRINITÀ LA NOSTRA GIORNATA:

Mio Dio, trinità santissima, mi unisco alla lode perenne di tutto il creato per adorarti, amarti ringraziarti. Senza di te sono nulla, ma poiché mi chiami a partecipare al mistero della Redenzione, ti offro nelle piaghe di Gesù tutte le azioni, i pensieri, le gioie, le sofferenze di questo giorno come atti di riparazione per i peccati del mondo. Con Maria ai piedi della Croce voglio dirti il mio “SI” per vivere “oggi” la Passione di Gesù e con lui ottenere la salvezza di tutti gli uomini. – (si continua…)
Trinità santa, tu che hai illuminato il nostro Padre Paolo della Croce nel riconoscere, vivere e annunciare il carisma della Passione, tramite l’intercessione di Maria, Madre rivestita a lutto per la morte del suo figlio, continua a farci dono della sua presenza materna.
Padre Santo, aiutaci a leggere, come te, gli appelli che Maria, Madre Addolorata, ci rivolge nell’oggi della storia. Aiutaci a leggere i “segni” del divino nelle sue lacrime. Donaci il coraggio di rispondere con la vita al suo invito alla conversione, alla preghiera, alla testimonianza e ad essere memorie grate e credibili dell’amore Crocifisso per la salvezza dell’umanità.

TERZO GIORNO: Oggi, contempliamo nuovamente il pianto di Maria a Kibeho (Ruanda 1981-1989). Maria piange a causa dell’odio che divide i popoli e per la vita dissoluta e priva di amore cristiano.

LA STORIA: Le apparizioni di Kibeho sono le prime nel continente africano. Si sono verificate a Kibeho, (RUANDA) in una scuola gestita da religiose, a partire dal 28 novembre 1981 fino al 28 novembre 1989. Sette veggenti dicono di aver assistito ad apparizioni e di aver ascoltato i messaggi della Vergine in vari momenti, ma solo le manifestazioni straordinarie della Santissima Vergine a tre di loro sono state riconosciute ufficialmente autentiche dalla Chiesa: Alphonsine Mumureke, prima veggente, 17 anni; Nathalie Mukamazimpaka, 17 anni; Marie Claire Mukangano, 21 anni. Costei aveva detto ai compagni e alle religiose che non credeva a questi fenomeni soprannaturali. Proprio a lei la Vergine ha affidato il messaggio di diffondere il “Rosario dei sette dolori”. La madre di Dio le ha parlato 18 volte, sempre nella scuola di Kibeho.

P.: A Kibeho, Maria si presenta come Madre del Verbo Incarnato ma fra il popolo è conosciuta come Nostra Signora dei Dolori. Ancora una volta ci assicura che la sua maternità divina non è separata dalla sofferenza. Quel Figlio, designato da Simeone come “segno di contraddizione” che attraversa la sua anima come spada, prolunga la sua passione, oggi. Maria continua ad essere la Madre del dolore. Si manifesta, piangendo, in un Paese africano segnato da profonde divergenze sociali, da guerre etniche tra Tutsi e Hutu. Tuttavia, pur trattandosi di un messaggio rivolto alla popolazione africana è, al tempo stesso, rivolto a tutto il mondo, a tutti quei paesi in cui le minoranze culturali vengono disprezzate al punto da diventare ostacoli insormontabili e fonte di divisione e di odio immotivato generatore di barbarie e di morte.
A Kibeho “La Vergine appare in lacrime e le tre ragazze vedono un fiume di sangue, persone che si uccidono a vicenda, cadaveri abbandonati senza che nessuno li seppellisca, un albero tutto in fiamme, un abisso aperto, un mostro, teste decapitate”. Questa visione profetica si realizzerà nel 1994 nel genocidio del Ruanda. In meno di 100 giorni, gli hutu assassinarono circa un milione di tutsi, tra i quali 3 vescovi, 123 sacerdoti e più di 300 religiose. Anche Marie-Claire è morta durante i massacri.

FATE QUELLO CHE EGLI VI DIRÀ
Luca 2, 34-35
Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: «Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l'anima».

Silenzio orante - Meditiamo personalmente:
• “Pentiti, pentiti, pentiti!” - Convertiti finché sei ancora in tempo”.
• Dove mi porta il rancore, la gelosia, il disprezzo verso il fratello diverso? Penso che anch’io sono diversa… e desidero essere accolta…
• Nella preghiera prendo coscienza e cerco di porre rimedio al male che è in me e attorno a me?
• Sono sensibile verso i drammi che coinvolgono l’umanità o “sono abituata”?
• Prego per la Chiesa, per la sua testimonianza e perché sia maestra dei popoli con la vita dei suoi membri tra i quali ci sono anch’io?

P.: Sorelle carissime, anche oggi contempliamo il pianto compassionevole di Maria rivolto sulle nostre fragilità e sulle incoerenze peccaminose dell’umanità. Supplichiamo la Madre di Dio perché ci aiuti a fare nostro il suo accorato appello alla conversione e ci aiuti a superare ogni barriera che uccide la bellezza della diversità che Dio ha posto nell’essere umano come fonte di ricchezza e di condivisione: Madre di compassione e di misericordia, converti il nostro cuore!

• Guariscici, Madre, dall’incredulità, dallo stile di vita peccaminoso, dal rilassamento morale dei costumi, dalla disobbedienza continua verso i comandamenti, verso i superiori e dalla ribellione volontaria verso il tuo Figlio divino donato sulla Croce per noi. Madre …
• Aiutaci, Madre, a coltivare un vero pentimento del cuore, a pregare incessantemente e con attenzione, certe della Presenza divina; facci operatori di pace, di concordia e di amore reciproco e rinnova in noi l’impegno ad insegnare agli altri a pregare con fervore e purezza di cuore. Madre …
• Ti preghiamo per la Chiesa, perché i suoi pastori e tutti i cristiani, in comunione con il Pontefice si dispongano ad annunciare la Verità con la testimonianza di una vita coerente e fedele al tuo Figlio. Madre …
• Ti supplichiamo per coloro che hanno abbandonato completamente l’amicizia di Dio per rivolgersi a Satana e alle sette a lui affiliate. Converti il loro cuore all’amore misericordioso della Trinità. Madre …
• Concedici la comprensione vera del dono della sofferenza accolta in unione al sacrificio di Gesù e tuo. Facci consapevoli che “un vero Figlio di Maria non respinge il dolore ma lo accoglie in unione alla riparazione attuata da Cristo per la salvezza dell’umanità”. Madre …
• Vogliamo amarti Maria e onorarti con la preghiera che più ti piace: il Rosario e quello dei Sette Dolori della Madre del Verbo che tu hai tanto raccomandato. Come Passioniste non possiamo dimenticarlo. Madre …

MADRE DI TUTTI I POPOLI:
Ricordati Madre di tutti i popoli che vivono nelle divisioni, nei massacri tra etnie e tribù, tra nazioni, i popoli che vivono nei conflitti basati sulle divergenze che caratterizzano la nostra società. Vieni, aiutaci a convertirci! Cambia il nostro stile di essere, di vivere, di pensare, di ragionare perché sia ricercata sempre la volontà del Padre. Ti preghiamo, perché anche le nostre comunità, abitate dalla Trinità e dalla tua materna presenza siano scuole di amore e di misericordia. Amen


CANTO

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.