Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-
Congregazione Passioniste

Congregazione Passioniste

URL del sito web:

L’augurio del Papa per Natale: fraternità tra nazioni e religioni diverse

«Che cosa ci dice quel Bambino, nato per noi dalla Vergine Maria? Qual è il messaggio universale del Natale?». Ecco la risposta: «Ci dice che Dio è Padre buono e noi siamo tutti fratelli. Questa verità sta alla base della visione cristiana dell’umanità».

E senza la fraternità che «Gesù Cristo ci ha donato, i nostri sforzi per un mondo più giusto hanno il fiato corto, e anche i migliori progetti rischiano di diventare strutture senz’anima».

Per questo «l’augurio di buon Natale» di papa Francesco è «un augurio di fraternità». Fraternità «tra persone di ogni nazione e cultura. Tra persone di idee diverse, ma capaci di rispettarsi e di ascoltare l’altro. Fraternità tra persone di diverse religioni. Gesù - assicura - è venuto a rivelare il volto di Dio a tutti coloro che lo cercano».

https://www.lastampa.it/2018/12/25/vaticaninsider/lappello-del-papa-per-natale-fraternit-tra-nazioni-e-religioni-diverse-rAHjgPQOgUNdvkI5FgkOQM/pagina.html?fbclid=IwAR0R8ObRj5PK1fVtK_MJijxHQWVsfpkyYNQB_R2hupY73kCKtAZJvQgSpyo

 

Novena di Natale - 9° giorno

LE PROMESSE E GLI IMPEGNI

Introduzione: Dio è fedele alle sue promesse, e noi? La promessa di Dio questa notte arriva a compimento: Dio si incarna nell’umanità per amore. Si umilia: da Creatore diventa creatura. Dio viene per camminare con l’umanità e annunciare il Vangelo, cioè la Buona Notizia che lui non abbandona mai i suoi figli, egli c’è sempre. Noi lo riconosciamo, lo percepiamo accanto a noi?

Salmo 89 

SILENZIO ORANTE

Lett.1: Dio mantiene le sue promesse. I politici, i venditori, le banche… quante promesse fanno e quante ne mantengono? Oggi, purtroppo, è passato il messaggio che, per avere successo, bisogna «spararla più grossa che si può», promettendo l’impossibile. Facendo così, non si costruisce nulla, anzi, si incrementano sentimenti di delusione, di diffidenza e di ostilità verso le istituzioni e, in generale, verso le persone, con il dubbio che l’imbroglio sia sempre dietro l’angolo. Invece, se ci fidiamo e ci affidiamo a Dio, non saremo mai delusi, perché e egli ci ama fino a diventare uno di noi e a dare la vita per noi.

 Uniamoci al Magnificat di Maria: Magnificat…
L1.  Maria, accompagnaci nell’incontro con Gesù. – Magnificat…
L1: Maria, donna del Magnificat, insegnaci ad avere fede nella parola di Dio. Magnificat…

L’ATTEGGIAMENTO DA VIVERE
Nella preghiera del Padre nostro tra poco diremo: «Sia fatta la tua volontà»; per compierla davvero, uno degli atteggiamenti da vivere è l’accoglienza, perché Dio nasce in mezzo a noi e desidera essere accolto.

Padre Nostro

PREGHIERA FINALE:
Signore Gesù, aiutaci a prepararci al Natale seguendo concretamente l’esempio di Maria, affinché ci fidiamo di te e ti accogliamo con amore. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Tutte: Amen.

Avvento 2018 - Quarta Domenica

Vieni, Signore Gesù,
Parola di Dio
nel silenzio del mondo,
Parola in cui risuona
la tenerezza del Padre,
per farci conoscere il mistero nascosto nel tempo
e rivelato nell’umiltà
della grotta di Betlemme
e nel cuore di chi attende con fede
il Salvatore nostro Gesù Cristo.

Novena di Natale - 8° giorno

DIO SOCCORRE SEMPRE

Introduzione: Dio ci soccorre sempre, ci salva sempre, perché è Padre. Noi ci lasciamo salvare? Quante mani ci tende attraverso la Chiesa e i suoi sacerdoti, quante mani ci tende attraverso la comunità e i suoi membri. Le vediamo, quelle mani, e le afferriamo? Oppure ostinatamente andiamo dritti per la nostra strada, con la pretesa di salvarci da soli?

Salmo 111

SILENZIO ORANTE

Lett.1: Dio ci viene sempre incontro, non ci abbandona mai. Nella nostra società, invece, quante persone si rendono presenti nel momento del bisogno e delle necessità? Al minimo problema tutti si defilano e le istituzioni, molte volte, si trincerano dietro il muro della burocrazia. Dio invece c’è sempre ed è subito operativo. Pensiamo soltanto al sacramento della riconciliazione, esso è davvero un «salvagente» che aiuta le persone a uscire dalle acque stagnanti del peccato e ridona la gioia di riprendere il cammino di figli di Dio. Un altro «salvagente» sono le varie associazioni caritative presenti nelle parrocchie con le loro mense, i dispensari, i centri di ascolto.

Uniamoci al Magnificat di Maria: Magnificat…
L1.  Maria, accompagnaci nell’incontro con Gesù. – Magnificat…
L1: Maria, donna del Magnificat, insegnaci a riconoscere il tuo Figlio Gesù nei fratelli e nelle sorelle.  Magnificat…

L’ATTEGGIAMENTO DA VIVERE
Nella preghiera del Padre nostro tra poco diremo: «Sia fatta la tua volontà»; per compierla davvero, uno degli atteggiamenti da vivere è la fiducia. Perché Dio ci salva sempre, se lo vogliamo e ci affidiamo a lui, scorgendo intorno a noi i tanti «salvagente» che ci lancia.

Padre Nostro

PREGHIERA FINALE:
Signore Gesù, aiutaci a prepararci al Natale seguendo concretamente l’esempio di Maria, affinché ci impegniamo a riconoscerti nel nostro prossimo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Tutte: Amen.

Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.