Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Fede, fortezza e umiltà: profezia per il nuovo cammino.

(1840 – 1896)

“Era la più giovane della Ancille quando la comunità venne soppressa e fu l’unica a seguire la superiora, Sr Crocifissa: a lei si affidò, con lei divise trepidazioni e dolori, propositi e speranze, fino al giorno in cui la famiglia religiosa rinacque”.

Palmira (futura Sr Pia) nasce a San Casciano Val di Pesa il 30 gennaio 1840, in una famiglia sana e profondamente cristiana. Ben presto rimane orfana di entrambi i genitori e viene adottata da una brava famiglia che la ama come una figlia; ella ricambia con la docilità e la collaborazione al lavoro assiduo e pieno di sacrificio. Giovanissima, avverte la chiamata a consacrarsi a Dio e, tra i vati Istituti, sceglie di entrare nel recente Ritiro delle Ancille Passioniste a Firenze, dove entra nel 1862. E’ allora superiora Sr Crocifissa Tognoni, donna forte e autentica e fra loro due si stabilsce subito un rapporto di santa amicizia, destinata a dare nel tempo i suoi frutti: questa loro sintonia interiore si intreccerà mirabilmente con la storia della Congregazione. Nel Ritiro, Sr Pia, nome che le viene dato alla Vestizione, assimila e vive l’ideale passionista nella contemplazione e nell’imitazione del Crocifisso Signore e di Maria Addolorata, e nell’educazione delle giovani che provengono dalla strada.
Dopo soli quattro anni del suo ingresso, il Ritiro viene sciolto e le Ancille collocate in altri Monasteri.
Lei e Sr Crocifissa si trovano insieme nella stessa ansia di non lasciar morire il seme della fondatrice, ma di farlo rinascere a qualsiasi costo, e il costo delle opere divine ha un solo prezzo: pagare di persona, morire ogni attimo alla propria volontà, in attesa che si compia solo quella di Dio.
La vicenda di Sr Pia è tutta tessuta di nascondimento: sempre unita alla sua superiora, vi appare come una persona a lei legata da un vincolo di amicizia e da un ideale comune di Croce e di offerta. L’iniziativa di ogni attività appare sempre legata al nome di Sr Crocifissa: Sr Pia vive nell’ombra, come olio che alimenta e sostiene, linfa che dona vita, offerta silenziosa. Con lei ricomincia, nel 1872, l’Istituto delle Passioniste.
La morte di Sr Crocifissa, nel 1879, porta momenti di dolore e di buio nella vita di Sr Pia, che si vede affidare da don Fiammetti la responsabilità dell’Istituto. E seconda generale della Congregazione lo sarà per ben 17 anni: sotto il suo governo la Congregazione ha incremento e comincia a muovere i primi passi fuori da Casa Madre. I frutti del fervore di quegli anni non si fanno attendere: arrivano sempre più le vocazioni e le bambine, affidate dal Ministero di Grazia e Giustizia, sempre più numerose, sembrano confermare la benedizione del Cielo sull’Opera del Ritiro Capponi, che riprende vita in una forma nuova, adatta ai tempi nuovi. In pochi anni, le Suore arrivano a più di 30 e le bambine 144.
Quando il 9 febbraio 1896 raggiunge la Casa del Padre, Sr Pia sa di aver terminato il suo compito, mentre dal Cielo continua a lavorare e intercedere per l’Istituto.

(Come hanno testimoniato, pp. 77 – 92).

Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.