Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Le Suore che pregano insieme sono un segno per il popolo

(1883 – 1970)

La sua vita è estremamente semplice; anima evangelica e limpida, in lei abbandono, fiducia, fede e amore alla Vergine si fondono e si trasformano in offerta, dono di sé, sacrificio, preghiera e testimonianza di luce. La contemplazione e l'unione semplice con Gesù si trasformano in intensissimo apostolato tra la
gente, che l'ha amata e venerata come santa.

Francesca Fallani, Sr M. Teresa di Gesù Nazareno, nasce a Lastra a Signa il 4 agosto 1883. Sappiamo poco del periodo passato prima di entrare in Congregazione: lavora in Parrocchia come catechista e ben presto manifesta il suo desiderio di consacrarsi al Signore, ma il padre si oppone duramente a questa scelta. Può realizzarlo solo dopo la morte del padre.

Sente la chiamata ad essere suora missionaria, ma la mamma, già anziana e malata, non se la sente di vederla partire lontano e lei si uniforma a questa che vede come una volontà divina. È la Vergine Maria, secondo quanto detto da lei, a dirle un giorno: "Vai presto dalle Suore Passioniste. Perché aspetti ancora?". Entra all'età di 32 anni, facendo un'eccezione alla regola: Madre Angelica intuisce che è un'anima di Dio. Professa il 2 ottobre 1917.
Nella vita comunitaria Sr M. Teresa attua in pienezza l'ideale dell'amore che si dona e serve, senza chiedere niente per sé; è un amore crocifisso, anche se esternamente si riesce a cogliere solo una parte della sua sofferenza, mentre si impegna a donare agli altri solo la gioia. Il suo equilibrio è presto notato dalle Superiore maggiori, che le affidano l'incarico di superiora, compito che lei svolgerà in tre comunità della Congregazione, in tempi di guerra, disagiati e pericolosi. Molto materna con le suore, le vuole unite e gioiose, cura il loro bene materiale e spirituale. Ottiene dalla preghiera alla Vergine e a S. Giuseppe tanti "miracoli" che solo la fede può strappare: l'arrivo della somma di denaro che serve per l'affitto, i viveri per la comunità e le bambine, la guarigione di persone ammalate...
A Riotorto, in Toscana, dove va come superiora, lascia un'impronta indelebile per l'ardore dell'apostolato intessuto di semplicità e candore ma tenace ed efficace oltre misura. Ama la gente di amore preveniente: non aspetta che la cerchino, si mette in cammino e va a trovare nelle case chi ha bisogno. Intuisce che la gente deve essere amata e istruita nel suo ambiente, nella famiglia, nel lavoro, per strada. Bimbi, giovani, donne e uomini la cercano ed ogni porta è aperta per lei. Passa le ore e le nottate accanto ai malati, per prepararli ai Sacramenti.
Rientra a Casa Madre allo scadere dei due mandati, dove continua a dare testimonianza di candore e santità.
Torna alla Casa del Padre il 24 marzo 1970, alla vigilia della festa dell'Annunciazione: la Vergine, che ha tanto amato e dalla quale ha strappato tanti miracoli, la conduce in Cielo.

(Come hanno testimoniato, pp.385 - 412).

Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.