Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Giovedì, 07 Settembre 2017

Atto riparativo

Il mio cuore si commuove dentro di me, il mio intimo freme di compassione. (Os 11, 8c)

Cristo ci chiama a vivere con lui l’Alleanza d’amore. Il Padre ha inviato il suo Figlio per mostrarci quanto ci ama. Gesù è il massimo dell’amore del Padre verso l’umanità. Il divino si è incontrato con l’umano perché l’umano diventasse divino. 
Se abbiamo gli stessi sentimenti di Cristo nel profondo di noi stessi, possiamo essere trasformati dal suo amore. 


Vogliamo riparare i peccati contro l’umanità: i genocidi e le torture. Il Signore abbia pietà di coloro che praticano queste atrocità perché si convertano e riconoscano nell’umano il divino. 

Impegno di vita: Attraverso la nostra preghiera, impegniamoci a intercedere per la conversione dei malfattori e per il riposo eterno delle vittime. Testimoniamo l’amore per la vita e la compassione per gli altri, a partire dalle persone a noi più vicine.

Leggi tutto...

Novena di preparazione alla festa di Maria Addolorata (Day 2)

2° giorno 

Contempliamo Maria che accoglie nella fede la profezia di Simeone

Luca, 2, 33-40

Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui. Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: "Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l'anima". C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza, era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.

Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.

Quando ebbero tutto compiuto secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nazareth.

Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era sopra di lui.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Ultimi video

Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.