Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Blog&News Passioniste

beato Niceforo Diez Tejerina e i suoi 25 compagni martiri

Il beato Niceforo Diez Tejerina, superiore provinciale e i suoi 25 compagni martiri, sancirono la loro fedeltà al Signore e alla vocazione passionista con il sacrificio della propria vita durante la guerra civile spagnola. Nessuno di loro si era mai immischiato in questioni politiche; vivevano tuttavia nel clima di instabilità sociale e di feroce odio contro la chiesa e ne furono vittime innocenti. La notte tra il 21 e il 22 luglio 1936 furono cacciati violentemente dal convento di Daimiel, cui è annesso il santuario dedicato a “Cristo della Luce”, (Ciudad Real, Spagna centrosettentrionale). Tutti i religiosi ricevettero l’assoluzione sacramentale e l’Eucaristia con una devozione straordinaria. Poi si avviarono sereni e forti verso il martirio. Nei giorni successivi furono uccisi in odio alla fede a gruppi, in data e luoghi diversi. Il primo gruppo subì il martirio il 23 luglio, l’ultimo il 23 ottobre. Nei Passionisti di Daimiel viene celebrato il martirio di una intera comunità religiosa nei suoi vari componenti: il superiore provinciale, il superiore locale, il direttore degli studenti, altri quattro sacerdoti, quindici giovanissimi studenti con i loro professori, quattro religiosi fratelli.
O Dio, fortezza e premio dei martiri, che hai dato al beato Niceforo e ai suoi compagni la grazia di comunicare alla Passione di Cristo, concedi anche a noi, seguendo il loro esempio, di perseverare con fortezza fino alla morte nella professione della fede e dona la tua forza ai cristiani che subiscono persecuzioni per il tuo nome, conserva ferma la loro fede e tocca il cuore di chi, nel tuo nome, distrugge e uccide. Amen.

Leggi tutto...

Atto riparativo

L’Osservatorio sulla Cristianofobia denuncia che i cristiani continuano ad essere perseguitati. Una persecuzione che non dà segno di fine, anzi si accentua giorno dopo giorno in tutto il mondo.

Vogliamo riparare:
- La non-libertà di culto dei cristiani nelle Chiese del “silenzio”
- La persecuzione di tanti cristiani uccisi perché si sono rifiutati di convertirsi a riti pagani
- I massacri di massa di tanti cristiani da parte di gruppi religiosi estremisti o fondamentalisti.

Impegno di vita:
Ci impegniamo a pregare per i cristiani vittime dell’odio e della persecuzione e per i loro persecutori.

Preghiamo:
Signore, dona la tua forza ai cristiani che subiscono persecuzioni per il tuo nome, conserva ferma la loro fede e tocca il cuore di chi, nel tuo nome, distrugge e uccide. Amen.

Leggi tutto...

Madre Bonaventura Sabani

“ Siamo alla presenza di Dio” (Madre Bonaventura)

Oggi ricordiamo la nascita al Cielo di Madre Bonaventura Sabani, che guidò come superiora il piccolo gruppo di tre Suore inviate in Brasile per impiantarvi la Congregazione. Insieme a Sr Agata e a Sr Annunziata, lasciò il luogo sicuro di Casa Madre, dove aveva nelle Sorelle gli affetti più cari, dove aveva ricevuto la prima formazione alla vita Passionista, dove aveva vissuto i primi anni della Riattivazione, dove c'erano le "bambine" tanto amate dalle Suore Passioniste perché già segnate dalle ferite dell'abbandono e dell'abuso.
Come Abramo, si fidò della promessa: "...esci dalla tua terra... guarda le stelle del cielo, così sarà la tua discendenza...". In mezzo ad innumerevoli sacrifici, affrontati con amore insieme alle altre due fondatrici, insieme alle prime vocazioni brasiliane ebbe la gioia di vedere fiorire la Congregazione in Terra di Santa Cruz con doni di tante Sorelle che resero possibile lo sviluppo della missione a servizio delle amate bambine, dei poveri, degli ammalati, degli ultimi.... In seguito ad un incidente, tornò al Padre il 23 luglio del 1933...
Eterna gratitudine a Madre Bonaventura. Insieme a tutte le Sorelle che ci hanno preceduto nella Casa del Padre, interceda per tutta la Congregazione, per la Famiglia Passionista e per il mondo in questo tempo difficile e incerto.

Leggi tutto...

Scala Santa

Roma, Scala Santa. Le nostre Sorelle della Scala Santa hanno accolto nella loro Cappellina l'icona di San Paolo della Croce, che vi resterà due giorni, fino alla ripresa della peregrinatio. Il Rettore della Comunità, P. Leonello Leidi ha reso possibile questo dono, accogliendoci da vero fratello Passionista!

Leggi tutto...

Grazie San Paolo della Croce

Roma, Casa Generalizia.
Grazie San Paolo della Croce per essere voluto venire nella nostra Casa!
Oggi l'Icona del Terzo Centenario di fondazione dei Passionisti ha lasciato Mater Amabilis... Abbiamo vissuto giorni intensi di preghiera durante gli Esercizi Spirituali, abbiamo avuto la possibilità di contemplare a lungo questa Icona che ci richiama la nostra chiamata ad avere la Passione nel cuore e ad essere memoria vivente dell'Amore Crocifisso e Risorto. Prima di lasciare la nostra Casa, abbiamo pregato per tutta la Congregazione, per tutte le Sorelle, specialmente per quelle che stanno maggiormente soffrendo a causa della pandemia, ed abbiamo affidato a tutti i Santi e le Sante Passionisti l'umanità intera.

Leggi tutto...

Missione in Amazonia

Brasile, notizie della missione in Amazonia, dove la nostra Sr Zirlaide sta partecipando ad una iniziativa "di frontiera" insieme ad altre Congregazioni. Queste le parole che Sr Zirlaide ciscrive: "...Qui siamo accanto alle persone dando testimonianza del dolore, della paura, ma anche della fede e della speranza in Dio. Oggi ci siamo dedicate ai giovani: anch'essi soffrono, soprattutto per la paura di contaminare i genitori e i nonni. Illuminati dal Vangelo, abbiamo cercato di separare "la zizzania dal buon grano", identificando e dando nome alle sfide, alle tristezze, ai timori, ma anche a ciò che stiamo imparando e ai sogni..."
E poi Sr Zirlaide conclude con un poema di un'autrice che rispecchia i sentimenti che si stanno vivendo in quella periferia:
"Desistere... già vi ho pensato seriamente, ma non mi sono mai presa sul serio; c'è più terra nei miei occhi che stanchezza nei miei piedi, c'è più speranza nei miei passi che tristezza sulle mie spalle,c'è più strada nel mio cuore che paura nella mia mente"
(Cora Coralina)
Grazie Sr Zirlaide e compagne, tutta la Congregazione vi accompagna con la preghiera.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.